upload dei file in corso
si prega di attendere.

Musicale

Per gli appassionati di musica esistono davvero tantissime occasioni di visite guidate speciali alla ricerca di luoghi più o meno noti nelle province di Cremona, Brescia, Mantova e Bergamo.

Certamente un posto privilegiato è rappresentato da Cremona, patria mondiale della liuteria, con il Museo del Violino e l'annesso Auditorium Giovanni Arvedi dove è possibile assistere ai concerti in calendario ma anche a brevi concerti organizzati quasi ogni giorno. La qualità degli strumenti è indiscutibile: vengono utilizzati gli strumenti antichi di Stradivari, Giuseppe Guarneri del Gesù, Nicolò Amati tutti provenienti dalla collezione del Museo, i musicisti sono attentamente scelti tra i migliori nel panorama nazionale e internazionale. Il percorso per gli appassionati di musica prosegue con la sorprendente e sempre apprezzatissima visita alla bottega di un liutaio e/o di un archettaio, la visita alla tomba di Stradivari in Piazza Roma e alla casa natale del principe de liutai.

Sempre a Cremona è possibile visitare il Teatro Ponchielli, durante il periodo della stagione operistica è anche visitabile la “buca dell'orchestra”. Il mese di maggio è dedicato al Festival Monteverdi.

Nella provincia di Cremona, a Paderno Ponchielli esiste ancora la casa del compositore ora sede di un piccolo ma interessante museo.

La tradizione liutaria di Cremona un poco offusca l'importante arte della costruzione di organi, esistono ancora organi antichi disseminati in tutto il territorio: la visita per gli appassionati di musica prevede la Cattedrale, con il possente organi Mascioni del 1984, la chiesa di San Pietro al Po con l'organo dei fratelli Lingiardi 1877 e la chiesa di Sant'Omobono con l'organo di autore anonimo sec. XVIII, nei dintorni è possibile visitare la chiesa di Vailate dedicata ai santi Pietro e Paolo con l'organo dei fratelli Serassi datato 1849, a Torre Picenardi la chiesa di Sant'Ambrogio con l'organo Franceschini del 1855, infine a San Bassano nella chiesa di San Bassiano l'organo Balbiani del 1918. Nel 2015 si è tenuta la seconda edizione del festival organistico internazionale “Tarquinio Merula” nei mesi di ottobre/novembre.

Poco distante, ad Asola è presente un organo Antegnati particolarmente interessante sia per le due caratteristiche sonore che per le preziose decorazioni cinquecentesche delle ante e di tutto l'apparato che lo circonda che portano la firma di Romanino. Particolarmente preziosi per le ante decorate sono anche altri organi che la grande famiglia Antegnati ha lasciato a Mantova, nella cappella di Santa Barbara e ad Almenno San Salvatore nella chiesa di Santa Maria della Consolazione. A Brescia nella chiesa di San Giuseppe dove sono sepolti molti Benedetto Marcello e Graziadio Antegnati, esiste uno degli organi più antichi costruiti dalla famiglia Antegnati, mentre nella vicina chiesa della Madonna del Carmine è possibile visitare e ascoltare l'organo l'organo Meiarini realizzato nel 1630 e restaurato nel 1991 dalla famiglia Mascioni.

Per gli appassionati dell'opera a Brescia a settembre si tiene un evento di alto livello qualitativo ed estremamente innovativo. Organizzata dalla Fondazione Teatro Grande la “Festa dell'opera” di Brescia porta la musica in ogni angolo della città dalla mattina fino a notte inoltrata, tutti gli eventi sono gratuiti, per la valenza educativa la Festa dell'Opera ha meritato il premio Filippo Siebaneck nell’ambito del Premio Franco Abbiati della critica musicale italiana.

Anche il teatro Donizetti a Bergamo e il Teatro Bibiena a Mantova ospitano alcune tra le più interessanti stagioni operistiche del Nord Italia. A Mantova è ancora possibile visitare la casa di Rigoletto.

Non lontano da Brescia, a Gardone Riviera, il Vittoriale ospita una prestigiosa rassegna estiva di spettacoli, qui si sono esibiti alcuni tra i più grandi nomi italiani e stranieri del teatro e della danza, tra gli altri Carla Fracci, Eleonora Abbagnato, Lou Reed, Michael Bolton e Patty Smith.

Nel lontano da Gardone, a Salò, patria del liutaio Bertolotti, noto come Gasparò da Salò, nel museo della città, il Musa, è possibile visitare il celebre contrabbasso “Biondo”.

Il lago d'Iseo vanta una lunga tradizione di festival Jazz che ogni estate rianima alcuni degli angoli più suggestivi. 

Sempre per gli appassionati di Jazz, in provincia di Bergamo Clusone nei mesi di luglio e agosto ospita alcune tra le più prestigiose formazioni jazz europee ed americane.

Maggiori informazioni

Per maggiori informazioni o per richiedere un preventivo personalizzato contattaci telefonicamente al numero:

+39 339 8452851

o compila il seguente form di richiesta informazioni:


Confermo di aver letto l'informativa sulla privacy, di accettarne le condizioni e di autorizzare il trattamento dei dati personali nel rispetto della legge 196/03 per dare seguito alla mia richiesta.

 
Questo sito fa uso di cookies propri e di terze parti per scopi tecnici e per raccogliere dati statistici anonimi sulla navigazione, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito accetti il nostro utilizzo dei cookie.