upload dei file in corso
si prega di attendere.

I luoghi cluniacensi

L’ordine di Cluny è un ordine benedettino istituito il 2 settembre 909, quando Guglielmo I, duca d'Aquitania, donò la villa di Cluny, nell'omonimo paese della Saône-et-Loire, a Bernone, abate di Baume, per fondarci un monastero di dodici monaci sotto la regola di San Benedetto.

Fu però sotto l'abate Odone che la regola detta cluniacense fu adottata da altri monasteri, che formarono intorno a Cluny un vero e proprio impero monastico di priorati autonomi ma sottomessi al governo comune dell'abate di Cluny. 

L’ordine si diffuse nell’Europa occidentale nel XI-XII secolo, formando una rete di abbazie, priorati e decanati: l’Ecclesia cluniacenses (la Chiesa Cluniacense).
I "monaci neri", chiamati così per il loro abito scuro, hanno esercitato un ruolo importante dal punto di vista spirituale, economico, politico, sociale, artistico-culturale: gli insediamenti cluniacensi hanno originato o consolidato centinaia di borghi e città ; la loro eredità è immensa: edifici sacri e non, sculture, pitture, codici miniati, musiche, arredi e manufatti, una corposa produzione di sermini e trattati, liturgici fino alla "festa dei morti", inventata nel 1049 da Odilone, quinto Abate di Cluny. La riscoperta di tale patrimonio ha condotto un centinaio di siti cluniacensi ad unirsi nella Fédération des sites clunisiens (Federazione dei siti cluniacensi), che recentemente ha ottenuto dal Consiglio d’Europa il diploma di "Grande Itinerario Culturale".

Soltanto in Lombardia, tra il 1068 e il 1107 sorsero un'ottantina di siti cluniacensi, nel nostro percorso si possono visitare: l'imponente Abbazia di Rodengo Saiano, il santuario di San Pietro in Lamosa di fronte alla riserva naturale delle torbiere del Sebino, la Cappella Bettoni a Cazzago San Martino, il monastero di Capo di Ponte in Val Camonica. Spostandoci poi in provincia di Bergamo la visita guidata prosegue con la Abbazia di Pontida, per poi concludere nella provincia di Mantova al monastero di San Benedetto Po.

Maggiori informazioni

Per maggiori informazioni o per richiedere un preventivo personalizzato contattaci telefonicamente al numero:

+39 339 8452851

o compila il seguente form di richiesta informazioni:


Confermo di aver letto l'informativa sulla privacy, di accettarne le condizioni e di autorizzare il trattamento dei dati personali nel rispetto della legge 196/03 per dare seguito alla mia richiesta.

 
Questo sito fa uso di cookies propri e di terze parti per scopi tecnici e per raccogliere dati statistici anonimi sulla navigazione, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito accetti il nostro utilizzo dei cookie.